Bribirska glavica

  • bribirska-glavica-13

    bribirska-glavica-13

  • bribirska-glavica-15

    bribirska-glavica-15

  • bribirska-glavica-34

    bribirska-glavica-34

  • bribirska-glavica-35

    bribirska-glavica-35

  • bribirska-glavica-14

    bribirska-glavica-14

  • bribirska-glavica-8

    bribirska-glavica-8

  • bribirska-glavica-36

    bribirska-glavica-36

  • bribirska-glavica-16

    bribirska-glavica-16

  • bribirska-glavica-37

    bribirska-glavica-37

  • bribirska-glavica-32

    bribirska-glavica-32

  • bribirska-glavica-17

    bribirska-glavica-17

  • bribirska-glavica-10

    bribirska-glavica-10

  • bribirska-glavica-11

    bribirska-glavica-11

  • bribirska-glavica-9

    bribirska-glavica-9

  • bribirska-glavica-21

    bribirska-glavica-21

  • bribirska-glavica-31

    bribirska-glavica-31

  • bribirska-glavica-33

    bribirska-glavica-33

Nel villaggio di Bribir, a 15 chilometri dalla città di Skradin (Scardona), sorge una località attraente conosciuta come Bribirska glavica, centro dello stato croato del XIII secolo e monumento culturale della più alta categoria.

La località archeologica Bribirska glavica (nell'antichità chiamata Varvaria e dai vecchi croati Bribir) occupa una superficie di 72.000 metri quadrati e si trova a 300 m sopra il livello del mare. Gli archeologi la chiamano anche „Troia croata" e nel 1908 fu chiamata nello stesso modo dal capostipite dell'archeologia croata, fra Lujo Marun.È considerata una delle più importanti località croate, ove ci si può immergere nella cultura preistorica, in quella del periodo dei Liburni, della prima e tarda antichità, dell'antica storia croata e del primo e tardo medioevo.San Nikola Tavelić, il primo santo croato, nel 1375 aderìall'ordine Francescano presso il monastero di santa Maria a Bribirska glavica, e il bano Pavao I Šubić Bribirski, „il bano della Croazia e sovrano dellaBosnia", fu sepolto nella cattedrale di santa Maria a Bribirska glavica.

IndicazioniIndirizzo